Servizio Eccellente
4.5/5

Come controllare se l’impianto elettrico è a norma

Come tutti sappiamo, a seguito dell’entrata in vigore della legge n. 46/90, è necessario controllare se gli impianti elettrici delle nostre abitazioni sono conformi ai parametri stabiliti. Per effettuare questi controlli è sempre opportuno consultare un impiantista, in ogni caso di seguito troverai quattro punti fondamentali che il tuo impiantista di fiducia dovrà verificare al momento del controllo.

impianto a norma

1- Prima di tutto è importante assicurarsi che in casa con ci siano conduttori in tensione a vista e/o accessibili che rappresentano un periocolo alla portata di tutti

2- In secondo luogo occorre accertarsi che l’impianto sia protetto da sovraccorenti. E’ possibile verificare autonomamente questo aspetto. La presenza di un interruttore magnetotermico, infatti, garantisce l’assenza di fili bruciati a seguito di guasti, facendo automaticamente scattare l’interruttore che interrompe immediatamente l’erogazione di energia elettrica in caso di pericolo.

3- Una terza verifica da effettuare rigurda le linee di alimentazione. E’ necessario verificare che le linee alle quali sono collegati i grandi elettrodomestici siano distinte rispetto a quelle delle luci.

4-Un ultimo punto fondamentale riguarda le dispersioni elettriche. Un impianto a norma e dotato di salvavita fa si che quest’ultimo scatti nel momento in cui stai prendendo la corrente toccando uno dei tuoi elettrodomesticiFacebookTwitterGoogle+Condividi